Roma, 13 ottobre 2017 – “Campo Progressista sostiene la protesta degli studenti che questa mattina manifestano in tutte le piazze italiane contro l’alternanza Scuola-lavoro, le condizioni fatiscenti degli edifici scolastici, le scarse risorse e per chiedere una scuola più equa e più giusta”, dichiara Marco Furfaro di Campo Progressista.

Che aggiunge: “nel sistema di alternanza scuola-lavoro ideato dal Miur, infatti, mancano ancora regole serie che permettano di definire quali aziende possano ospitare queste esperienze formative che troppo spesso di formativo hanno poco o nulla e si trasformano in sfruttamento del lavoro gratuito. Ci uniamo quindi alla richiesta degli studenti di una Carta dei Diritti degli Studenti per una scuola più giusta e più equa”.

“Una protesta – conclude Furfaro – a cui si unisce anche il mondo dell’università che denuncia i tirocini-sfruttamento e come il sistema del numero chiuso neghi il diritto allo studio, assieme alla precarizzazione e alla scarsità dei docenti, e chiede maggiori risorse per la ricerca, le borse di studio e gli alloggi per gli studenti”.