Roma, 14 novembre 2017 – “Disumana. Non ha usato giri di parole l’Alto commissario delle Nazioni unite per i diritti umani, Zeid, Ra’ad Al Hussein, per commentare le politiche attuate da Unione Europea e Italia sul fenomeno migratorio. Il drastico calo degli sbarchi di queste ultime settimane è solamente il risultato di un brutale regime di detenzione perpetrato dalle autorità libiche nei confronti di tutti coloro che stanno cercando un futuro migliore per sé e le proprie famiglie. Le condizioni disumane in cui vengono trattenuti questi uomini e queste donne non sono più semplici ipotesi ma sono state ufficialmente documentate da organizzazioni internazionali. Una vergogna dinanzi a cui non si può più far finta di niente. Per questo chiediamo con forza al Ministro Minniti e a tutte le autorità di intervenire affinché si aprano al più presto corridoi umanitari in collaborazione con tutte le Ong impegnate nel Mediterraneo, anch’esse spudoratamente dileggiate e screditate”, così Marco Furfaro di Campo Progressista.